lunedì, settembre 08, 2008

Giareda 2008 - Legnago c'è!!!!



Torno felice da Reggio Emilia.

Due giorni che definire fantastici è poco.
  • Un'accoglienza cordiale e calorosa;
  • Un ambiete sereno e rilassato;
  • Occasione di ritrovo con un sacco di amici, molti conosciuti finora solo virtualmente;
  • Piante esposte da capogiro in tutte le sezioni;
  • lavorazioni di alto livello (14 istruttori e 6 gruppi di studenti PF);
  • giri "guidati" alle mostre altamente didattici.
  • Molto altro ancora..

Ma veniamo a noi. Giuliana, regista nascosta, pur in vacanza in montagna ci ha convinti ad accettare l'invito e partecipare, come sapete.

Portiamo il carpino di Marina dopo averlo muschiato e preparato con il contributo veramente di Tutti.

La delegazione dell'Associazione, comprensiva dell'"uomo bionico" Carlo che si è sciroppato 120 +120 Km con stoica impassibilità, arriva presto alla Giareda sabato mattina.

Ci scegliamo un posticino dove esporre (che si rivelerà pericolosissimamente vicino ad un enorme bonsai di vite con uva, vincitore del premio del pubblico e della categoria fruttiferi) ed iniziamo a provare l'allestimento.

Una parentesi merita la scelta del tavolino, grazie alla gentile disponibilità di Andrea Melloni che ci permette di prendere e provare tutto ciò che ci interessava dal suo stand commerciale.




Prezioso, devo dire, l'apporto estetico delle signore (grazie Monica), e decisivo infine il consiglio gratuito e graditissimo di Alfiero Suardi oltre che le indicazioni dell'onnipresente Vanni Bardelli

L'allestimento è pronto, una annaffiatina e VIA!


Davvero un omaggio alla bellezza!

L'indomani in tarda mattinata arriva una notizia quasi incredibile: me ne sto fuori a filare una sughera nello stand della pesca di beneficenza quando un amico (PAN o Nicetom, non ricordo bene, troppa emozione) mi fa:

"Ahò Ggiorggio, complimenti per il premio!!"

"Ma che stai a Dì!!" rispondo io pensando ad uno scherzo dei maledetti di PF.

Invece non era uno scherzo; entro nel chiostro e trovo:




WOW! Vi giuro! mi è venuta la pelle d'oca. Un riconoscimento alla pianta, certo, ma anche a tutto il lavoro dell'Associazione. Non scherzo, sono arrivati molti commenti positivi sulla muschiatura, da Enrico Savini in primis (lo avevo detto no?), ma anche da molti bonsaisti presenti e soprattutto da un giudice molto severo: Lorella la mia dolce metà.

Mercoledì sera in sede proiezione reportage su questi due giorni incredibili!!



3 commenti:

:-) Monica ha detto...

WWWOOOOOOOOOOOWWW ! ! !

:-)
BRAVA & BRAVISSIMA A MARINA !
:-)

L'emozione è fortissima !
La gioia è iMMensa !
Il piacere è poter dire "c'eravamo anche noi"!

Grazie a Giorgio per questo splendido resoconto.
Mi ripeterò: sei MITICO !

Buon tutto per tutto a tutti

Alessandro ha detto...

Ma che bello, anche se non ho fatto molto più che osservare sono contento come se la pianta fosse mia ^^

p.s.: Mercoledì porto la chiavetta, mi aspetto un bel reportage! ;P

Michela ha detto...

Siete stati tutti veramente in gamba!
COMPLIMENTI!!!!
L'emozione che avete provato traspare da ogni parola di Giorgio...
A presto!